Kwizera
Home
Scrivici
 
 
Bookmark and Share
 
 
News
08/01/2011 02:55
Buon viaggio Brunello
La prima volta è stata nel lontano 1956, quando giovane tecnico di belle speranze ci è andato per lavoro.  Il prossimo 15 gennaio, alla vigilia degli ottanta anni che compirà a febbraio, Brunello Baldi torna in Rwanda: neppure lui si ricorda quante volte ci sia stato. Per anni vi ha lavorato per imprese  europee per stendere le linee elettriche. Oltre che in  Rwanda, dove è nata anche una sua figlia, Brunello ha lavorato in diversi altri paesi africani e del medio oriente, come lui stesso ha raccontato nell’ultimo numero della rivista dell’Associazione. Raggiunta l’età della pensione, il richiamo dell’Africa non è mai venuto meno; così anche negli anni successivi non ha mai smesso di viaggiare e visitare l’Egitto piuttosto che il Rwanda. Da qualche anno, venuto a contatto con i volontari dell’Associazione, torna in Rwanda per seguire i progetti che Kwizera conduce nella terra delle mille colline. L’esperienza maturata e la sua profonda  conoscenza della realtà rwandese sono un prezioso dono che generosamente mette a disposizione dell’Associazione e di cui gli siamo veramente grati. Buon viaggio Brunello, e soprattutto grazie!
La prima volta è stata nel lontano 1956, quando giovane tecnico di belle speranze ci è andato per lavoro.  Il prossimo 15 gennaio, alla vigilia degli ottanta anni che compirà a febbraio, Brunello Baldi torna in Rwanda: neppure lui si ricorda quante volte ci sia stato. Per anni vi ha lavorato per imprese  europee per stendere le linee elettriche. Oltre che in  Rwanda, dove è nata anche una sua figlia, Brunello ha lavorato in diversi altri paesi africani e del medio oriente, come lui stesso ha raccontato nell’ultimo numero della rivista dell’Associazione. Raggiunta l’età della pensione, il richiamo dell’Africa non è mai venuto meno; così anche negli anni successivi non ha mai smesso di viaggiare e visitare l’Egitto piuttosto che il Rwanda. Da qualche anno, venuto a contatto con i volontari dell’Associazione, torna in Rwanda per seguire i progetti che Kwizera conduce nella terra delle mille colline. L’esperienza maturata e la sua profonda  conoscenza della realtà rwandese sono un prezioso dono che generosamente mette a disposizione dell’Associazione e di cui gli siamo veramente grati. Buon viaggio Brunello, e soprattutto grazie!
 
Ultime news
 




 
 
c/c postale | c/c Valtellina | privacy policy | note legali